5 modi per calmare la mente quando sei esausto

In Crescita Personale by Redazione

Una mente calma è una mente concentrata, mentre una mente stanca non ha le risorse per rimanere concentrata. È infatti una sfortunata realtà del cervello umano che più siamo stanchi, più i nostri pensieri iniziano a correre, fuori controllo.
La meditazione è riconosciuta come il modo più efficace per calmare la mente, ma spesso quando si è troppo stanchi purtroppo non è un’opzione praticabile. Si possono quindi adottare altri modi, che non richiedono tanta energia mentale quanto la meditazione, ma che a breve termine hanno lo stesso effetto benefico sul nostro umore.

  1. Fai qualcosa di complesso (ma non troppo difficile)

Quando siamo stanchi o ansiosi, la nostra mente adotta una modalità definita dai ricercatori “vagabondaggio mentale”, e quindi “vaga” e si distrae più del solito, rendendoci più stanchi e ansiosi.
Per tranquillizzarla dobbiamo farla concentrare su un compito complesso: scegli qualcosa che fai regolarmente – come uno sport, un progetto di studio o lavoro – e aumenta leggermente la difficoltà. Puoi provare, ad esempio, a impostare un timer e completare l’attività in un periodo di tempo limitato.

  1. Fai qualcosa per qualcun altro

Fare cose semplici, impegnandosi per gli altri, ha la capacità di portare la calma ad una mente affannata.
Contatta una persona cara che ritieni possa averne bisogno, dedica del tempo al volontariato o costruisci qualcosa che pensi possa aiutare gli altri. Concentrarsi sul benessere della comunità ti darà uno scopo e un significato, e può essere molto rinvigorente.

  1. Fai qualcosa di divertente e creativo

Impegnarsi nel gioco e nella creatività permette di ricaricare le batterie: la dopamina ha infatti un effetto energizzante sul sistema nervoso.
Prova a disegnare/scrivere delle mappe mentali: imposta un timer di 15 minuti e lascia fluire tutti i tuoi pensieri sulla carta, provando poi a collegarli o anche solo a esplorare come questi sono in relazione tra loro. É un ottimo esercizio di consapevolezza, ma può anche servirti ad esprimere la tua creatività e ti aiuterà a capire come i tuoi pensieri sono organizzati, a sentirli focalizzati, uniti e non dispersi e distratti.
Se preferisci, puoi anche provare a fare qualcosa di prettamente artistico – la pittura, gli origami o anche le costruzioni Lego possono essere attività ugualmente efficaci.

  1. Fai esercizio e dormi a sufficienza

Preoccupazioni, ansia e stanchezza influenzano la capacità di rilassarsi prima di andare a letto, fondamentale per raggiungere una buona qualità del sonno.
Fare attività fisica, alimentarsi in modo sano e dormire bene consentono di ottenere gli effetti ristoratori di cui il nostro corpo ha bisogno per far funzionare al meglio la nostra mente. Se hai difficoltà a prendere sonno, prova a prendere l’abitudine di non utilizzare dispositivi tecnologici come televisione, smartphone e tablet nelle 2-3 ore che precedono il momento di andare a coricarti.

  1. Interagisci con altre persone

Che tu sia estroverso o timido non importa: esci e cerca di socializzare con qualcuno – per i più introversi, magari parti da una persona con cui sai che ti diverti sempre. Quando siamo impegnati in una situazione sociale piacevole, usciamo naturalmente dalla nostra testa e cominciamo ad accumulare di nuovo le energie consumate durante la giornata.