Comunicazione Assertiva: i 5 segreti per comunicare efficacemente

In Comunicazione efficace by Redazione

Il primo assioma della comunicazione afferma che “non si può non comunicare”: anche quando non facciamo niente e non diciamo una parola, in realtà comunichiamo qualcosa al nostro interlocutore. Le parole hanno meno valore di quanto si creda, la maggior parte di ciò che comunichiamo lo esprimiamo infatti attraverso il linguaggio del corpo (55%) e con il tono/volume della voce (38%).
Dato allora che è impossibile non comunicare, è meglio saperlo fare in maniera efficace, ricordando che non conta solo quello che diciamo, ma anche come e in che modo lo diciamo, attraverso gesti e movimenti.
Una buona capacità di comunicare è infatti fondamentale per il successo nella vita, nel lavoro e in qualsiasi tipo di relazione: consente alla persona che emette il messaggio di essere capita e di raggiungere il proprio obiettivo. È inoltre un atto di gestione: non solo di saper fare, ma anche e soprattutto di saper essere, perché quello che sai è importante, ma è ancora più importante quanto bene lo sai trasmettere.

La comunicazione assertiva punta a far valere le proprie idee senza sopraffare o prevaricare quelle altrui.

Sarà sicuramente capitato anche a te, in una riunione di lavoro ad esempio, di notare che ci sono colleghi Aggressivi – impulsivi, fanno di tutto per imporre con forza le loro idee, senza sentire ragioni – e altri invece Passivi – silenziosi, inattivi, non lottano per far valere il proprio punto di vista. Le persone Assertive, invece, sanno destreggiarsi con successo nel dibattito, evidenziando punti di forza e debolezza, e – da veri leader – sono in grado di canalizzare l’attenzione verso una direzione comune e costruttiva.

Il segreto della Comunicazione Assertiva e della sua efficacia è l’ascolto attivo, o più specificamente l’ascolto empatico. Il comportamento assertivo prevede infatti un ascolto costante e attento di ciò che dicono le altre persone, ponderazione dei tempi e gestione delle pause, in modo da avere il tempo per pensare a come rispondere nel modo migliore. Ne risulta una comunicazione attenta ed equilibrata, in altre parole: efficace!

Ecco come far diventare assertivo il tuo modo di comunicare:

1. Sii sincero e racconta i fatti concretamente

Esponi i fatti così come stanno, in maniera chiara e concisa, e dai loro la giusta importanza in base alle circostanze. La sincerità è alla base del comportamento assertivo: non puoi pretendere che gli altri ti prendano sul serio se non dici il vero.

2. Condividi i tuoi stati d’animo

Grazie alla sua profonda apertura verso gli altri, la persona assertiva manifesta emozioni e stati d’animo. Non aver paura di dire ciò che provi: comunicare con chiarezza quello che senti è un modo molto utile ed efficace per entrare in empatia con l’interlocutore.

3. Definisci ciò che desideri

Esprimere chiaramente ciò che desideri, a cosa ambisci, è il primo passo per comunicare in modo corretto ed obiettivo. Ovviamente sempre nel rispetto degli altri.

4. Affronta i conflitti in maniera costruttiva

La persona assertiva dà il meglio di se proprio durante le situazioni conflittuali. I momenti in cui gli Aggressivi perdono le staffe e i Passivi si chiudono a riccio e rinunciano a lottare, sono quelli in cui l’Assertivo si dimostra cruciale. Impara a gestire i conflitti in modo costruttivo, calmando gli animi irruenti degli aggressivi e stimolando i passivi a reagire. Sii l’elemento di raccordo, senza perdere di vista la tua opinione, focalizzati sul dopo, sull’obiettivo finale oltre il conflitto. Questa è la vera arma della comunicazione assertiva: andare oltre la fase critica, visualizzare la soluzione ottimale per raggiungere l’obiettivo comune.

5. Impara ad ascoltare empaticamente

Ascoltare e basta non è sufficiente, occorre fare un passo in più, poiché l’Ascolto Assertivo è prima di tutto un Ascolto Empatico. Ciò significa saper scavare più a fondo, andando oltre il semplice ascolto delle parole e comprendendo in profondità stati d’animo e sensazioni provati da chi hai di fronte. Ascoltare assertivamente implica dunque lo sviluppo di una Sensibilità Assertiva, che ci fa immedesimare nell’interlocutore al punto da provare le sue stesse emozioni. Solo così possiamo essere capaci di comunicare nella maniera più efficace, dicendo quello che gli altri hanno bisogno di sentire. Poiché sentirsi compresi è un bisogno innato di ogni essere umano, comprendere gli stati d’animo altrui è un vantaggio notevole: guadagnerai punti ai loro occhi e si fideranno sempre più di te.

Per concludere, saper comunicare efficacemente, in maniera assertiva, è un’arte che si può imparare attraverso una profonda analisi interiore e dei nostri comportamenti.
Tutti possiamo farlo, basta volerlo e avere il coraggio di impegnarsi e cambiare.