CONTENT MARKETING: 7 MOTIVI PER UTILIZZARLO NELLA TUA AZIENDA

In Sviluppo Manageriale by Redazione

Il content marketing è un processo strategico mirato alla creazione di contenuti di valore per attrarre, acquisire, e coinvolgere un pubblico in target, con l’obiettivo di interagire e posizionarsi come punto di riferimento verso i potenziali clienti.
Questa tecnica ormai è alla base delle strategie del marketing digitale e ha assunto una sempre maggiore rilevanza nel catturare l’attenzione del cliente verso la propria attività.

Quali sono i sette motivi per cui dovresti utilizzare il content marketing?

1) FIDELIZZAZIONE DELLA CLIENTELA
La creazione di contenuti di valore contribuisce a migliorare e rafforzare la percezione del brand, andando a rendere più solido il legame con i consumatori. Nel mercato attuale riuscire a fidelizzare la clientela è di sicuro uno dei fattori chiave di successo. Il cliente fidelizzato ha una maggiore propensione alla spesa e permette quindi un risparmio sulle future campagne pubblicitarie.
I contenuti hanno lo scopo di sollecitare l’empatia dell’utente per ottenere una loyalty duratura, eliminando così l’interferenza dei messaggi dei potenziali concorrenti e arrivare alla vendita del prodotto/servizio.

2) COINVOLGIMENTO DEL CONSUMATORE
Dopo essere riusciti a fidelizzare l’utente, è fondamentale mantenere alto il suo livello di coinvolgimento. Esistono molti vantaggi nell’avere un portafoglio di clienti attivi: apportano il 23% in più di redditività ed effettuano fino al 44% di visite in più all’anno presso il proprio retailer.
Questi numeri possono fare la differenza e dimostrano come il coinvolgimento emotivo e l’immedesimazione con l’immagine di un determinato brand assumano un ruolo importantissimo nella creazione del valore per i clienti.

3) VISIBILITÀ E DIFFERENZIAZIONE
Con l’avvento dei social network  “farsi notare” è diventato un elemento di vitale importanza: molte aziende ormai fanno della rete il proprio core business spostando i loro budget su nuovi media. Ci avviamo quindi verso una crescente selettività, in cui chi non produrrà contenuti apprezzabili, innovativi e di qualità, non solo verrà inevitabilmente sorpassato, ma si vedrà progressivamente tagliate le principali fonti di introito. Da qui il ruolo centrale che assume uno strumento come il content marketing: chi investe tempestivamente e bene si ritaglierà un ruolo migliore nel mercato del futuro.

4) AUMENTO DEL ROI
Il content marketing deve essere visto come un investimento, in virtù del suo impatto nel generare un ottimo ROI (ritorno sull’investimento). Secondo un’analisi di Forbes:

  1. il content marketing ha dei costi contenuti rispetto ad altri investimenti di marketing e rispetto alle forme tradizionali di pubblicità permette inoltre un’analisi diretta del gradimento degli utenti che consente un posizionamento migliore e più economico
  2. risultati che si conseguono sono durevoli e costituiscono un fattore chiave di successo nel lungo periodo: il contenuto creato rimane infatti accessibile sul web a tempo indeterminato, continuando a incrementare il valore per la tua azienda
  3. più investi nel content marketing, più grande sarà il tuo pubblico e maggiore l’impatto dei tuoi contenuti 

5) MIGLIORAMENTO DELLA BRAND REPUTATION
Il content marketing può declinarsi in diverse forme – newsletter online, contenuti digitali, siti web, webcast, webinar, podcast, portali video, roadshow, tavole rotonde, eventi… – allo scopo di informare ed educare il cliente su questioni chiave e prospettive del settore, nella convinzione di poter così ottenere da parte dell’utente il riconoscimento del brand come leader del settore.
Il ruolo chiave del content marketing è quindi quello di acquisire rilievo nel mercato e riuscire a creare un marchio potente e rispettato, conquistando interesse e fiducia del consumatore in modo da portare a relazioni proficue e durature.

6) AUMENTO DEI RICAVI
Un’accurata strategia di content marketing può avere un impatto eccellente sul fatturato e in particolare aiutare a migliorare le attività di vendita (customer loyalty, engagement), che a loro volta – valorizzate da un brand value rinnovato e da una alta brand reputation – sono in grado di innescare un vero e proprio circolo virtuoso.

7) OTTIMIZZAZIONE DELLA SEO
Il corretto posizionamento delle parole chiave può aiutare significativamente la SEO. Non serve esagerare con le keywords, ma focalizzarsi su quelle maggiormente significative per prodotto/servizio e clienti ed essere bene a conoscenza di quali contenuti si dispone e dove si trovano all’interno del sito web/landing page aziendale.
Non è certamente realistico aspettarsi che il traffico cresca improvvisamente appena messa in atto una strategia di content marketing, ma una volta avviata i benefici arriveranno e saranno di lunga durata.