Impara a sognare in grande: 3 regole per trasformare un sogno in realtà

In Crescita Personale by Redazione

Impara a sognare in grande. Non importa che tu sia un giovane uomo, o una giovane donna, con tutta la vita davanti.
Non importa che tu abbia l’età di chi si è già speso per ottenere ciò che voleva e oggi è tra i disillusi.
La vita non è stata generosa con te?
Hai incontrato troppi ostacoli sul tuo percorso?

Può essere, ma ciò che conta e quello che vuoi veramente dalla tua vita per sentirti appagato e felice.
Ognuno di noi merita il meglio. 

Spesso la parola SOGNO suggerisce qualcosa già di per se irrealizzabile.
Una situazione troppo bella per essere vera o che può realizzarsi solo in alcuni casi, con una buona dose di fortuna!

In realtà non è così. A meno  che tu non desideri vincere una lotteria, allora in quel caso, il fattore fortuna è determinate davvero.

Per il resto, la nostra vita è fatta di desideri.

Il desiderio è un impulso molto potente, ma se non decidi di incanalarne l’energia in un progetto pratico,  rimarrà tale.

  1. Tradurre un sogno in un obiettivo concreto
    Chiediti quanto tempo sei disposto a dedicare al tuo sogno.
    Prendi un impegno chiaro con te stesso.
    Semplifica, ovvero cerca di capire quali sono i passaggi che possono condurti alla realizzazione dell’obiettivo e fai un passo alla volta (ma fallo!).
    Valuta  con onestà la situazione, senza mentire a te stesso.
  2. Calcola il peso che ha la paura del cambiamento sul tuo percorso.
    C’è un tipo di paura definita come sana, perché ci permette di essere prudenti e non avventati. Altre volte è una paura legata alle previsioni o alla resistenza al cambiamento.Altro passo fondamentale è liberarsi delle aspettative generate dalle nostre previsioni sul futuro, la paura di non farcela o delle possibili conseguenze, cui andremo inevitabilmente incontro quando facciamo un cambiamento.la tendenza comune è quella di identificarsi in un tempo diverso dalla realtà del momento presente e proiettarsi sempre in un futuro che è solo un dato di immaginazione! Non possiamo sapere cosa succederà domani.  Il risultato di questo “proiettarsi nel tempo” spesso diventa  paura, ansia, impazienza, frustrazione, rimpianto, colpa, rabbia e stress.
  3. Focalizzare i tuoi bisogni nel QUI e ORA contribuirà a consolidare la tua determinazione
    Quindi comincia a studiare la migliore strategia per mettere nero su bianco la tua intenzione di realizzare un obiettivo concreto!

Perché subentra la rassegnazione?
Spesso confondiamo la rassegnazione con la paura.
Pensieri come: “Ormai è tardi”, “Dove vuoi che vada!”, “Non ho tempo”.
Sono le scuse più frequenti, ma anche i presupposti per non provarci nemmeno.

Chi si rassegna e smette di lottare è destinato ad una lenta insoddisfazione che piano piano tramuterà in infelicità.
Agisci ora!

 Scarica gratuitamente la Guida SPEED