Impara a trasformare gli errori in momenti di apprendimento

In Crescita Personale by Redazione

Agire, fare esperienza in prima persona è una delle parti più importanti di tutti i processi di apprendimento, perché ogni cosa nella vita viene appresa in pratica. Puoi leggere centinaia di libri sulla chitarra, sapere come è fatto lo strumento, conoscerne il funzionamento, guardare video lezioni su internet, ma non riuscirai mai a imparare a suonare la chitarra se non proverai mai a imbracciarla e pizzicarne le corde con le tue mani.

Molte delle cose più comuni che ciascuno di noi impara nel corso della vita – come camminare, andare in bicicletta, cucinare o ballare – sono state apprese anche grazie agli errori commessi le prime volte che si è provato a farle. Gli errori fanno parte delle attività che si intraprendono e capitano perché si possa farne tesoro e usarli come riferimento nei tentativi successivi.

È importante quindi mettere da parte la rabbia o il turbamento che si provano sul momento e cercare di accogliere l’errore come strumento di auto-miglioramento e crescita personale.
Ecco alcuni spunti per cominciare:

  1. Inizia ad accettare i tuoi difetti

Mentire agli altri ti rende un bugiardo, ma mentire a te stesso ti rende una persona debole, con gli occhi bendati. Essere sincero, invece, ti consentirà di continuare a crescere nella vita. Impara ad accettare i tuoi errori e prenditene la responsabilità: questa abitudine ti permetterà di vedere davvero dove sbagli, poiché spesso, anche quando siamo consapevoli che l’errore è stato nostro, continuiamo a mentire a noi stessi, auto-limitandoci nel percorso di miglioramento.

  1. Trasforma i tuoi errori in uno strumento di apprendimento

I tuoi errori sono il miglior insegnante che potrai mai avere. Ognuno di essi porta con sé la chiave per sbloccare la porta dei tuoi difetti, attraverso la quale puoi accedere ad un intero mondo di apprendimento e crescita. Sbagliare è parte della natura umana e invece di sentirti demotivato ​​e depresso, dovresti sentirti entusiasta all’idea di poter imparare e migliorare grazie ai tuoi errori. Ogni sbaglio ti insegnerà una nuova lezione e ogni lezione appresa ti avvicinerà sempre più al tuo obiettivo.

  1. Non avere paura del fallimento

Credi davvero che il più grande oratore del mondo sia stato elogiato al suo primo discorso? O che il calciatore più bravo abbia fatto gol al suo primo tiro in porta? Assolutamente no. Un risultato di successo è un mix di impegno, forza di volontà, determinazione ed errori allo stesso tempo. Quindi non aver paura di fallire e non avere paura di commettere degli sbagli, perché se non stai sbagliando allora non sei sulla strada giusta.

  1. Impara anche dagli errori altrui

Chiaramente solo i tuoi stessi errori non sono sufficienti per imparare tutte le lezioni che possono servirti nella vita, è utile quindi imparare anche dagli errori degli altri. La maggior parte delle persone vede unicamente il lato positivo di colleghi, vicini di casa, conoscenti, personaggi famosi, ma così manca il capitolo più prezioso della loro vita. Puoi imparare dagli errori altrui e scegliere di agire in modo tale da non ripeterli.

  1. Non rimanere bloccato sui tuoi errori

Rimuginare troppo a lungo su un errore e rimpiangerlo per tutta la tua vita è il comportamento peggiore che puoi tenere. Pensa agli errori come al luogo in cui vai a fare delle lezioni di canto o un’attività sportiva: vai lì, impari, ti alleni e torni a casa, e l’unica cosa che porti a casa con te sono le nozioni apprese. Lo stesso deve valere per i tuoi difetti. Dovresti affrontare i tuoi errori, imparare le lezioni importanti, fissarle nella memoria e poi andare avanti con la tua vita.

Anziché aver paura dei fallimenti, comincia ad apprezzare e ad imparare dai tuoi errori; perché gli insegnanti possono prepararti attraverso lo studio di vicende altrui, ma i tuoi errori ti insegnano le lezioni dal tuo particolare e unico caso studio.