Parola di leader: le 14 qualità che fanno la differenza

In Sviluppo Manageriale by Redazione

Autorevolezza, coraggio, energia, lealtà, pazienza… Quali sono le caratteristiche di un Vero Leader? Ecco alcuni tratti comuni delle persone carismatiche, individuate dal sito Entrepreneur.com analizzando le dichiarazioni di imprenditori, manager, uomini e donne di successo:

  1. È focalizzato – Un vero leader riesce a individuare e concentrarsi sui problemi più rilevanti per cercare di risolverli, senza farsi distrarre da questioni secondarie.
  1. Ha fiducia in se stesso – È importante essere sicuri di sé e delle proprie capacità e competenze, così da trasmettere il medesimo sentimento alle persone che lo seguono.
  1. È trasparente – Vietato indossare maschere: la maniera più efficace per ispirare fiducia al proprio team è essere trasparente.
  1. Mostra integrità morale – Impersonare valori positivi e autentici aumenta il coinvolgimento di dipendenti e collaboratori.
  1. È di ispirazione per gli altri – Sfrutta il potere dell’ispirazione! I leader non si fanno da soli, non arrivano dal nulla. Altri in passato sono stati per loro di ispirazione e hanno dato loro i giusti consigli. Ecco perché è fondamentale saper motivare il proprio team di lavoro.
  1. Ha passione per il suo lavoro – Amare ciò che fai è il primo passo per riuscire davvero in qualcosa. Mantieni un atteggiamento curioso e appassionato, cerca sempre di raggiungere risultati migliori e ottimizzare le tue performance.
  1. È innovativo – L’innovazione è fondamentale per il successo e la sopravvivenza di un business. Innovare, con idee o tecnologie all’avanguardia, ti consentirà di affrontare sempre nuove sfide.
  1. È paziente – Per tagliare il traguardo del successo bisogna saper mantenere la calma e continuare a impegnarsi, anche – e soprattutto – quando i risultati tardano ad arrivare. La strada può essere lunga, faticosa e irta di difficoltà, ma un vero leader sa come affrontarlo: un passo alla volta.
  1. È forte – Errori, fallimenti inaspettati, concorrenti: tenere il timone di un’azienda espone a situazioni difficili. Bisogna essere forti per reagire bene agli imprevisti e non farsi abbattere.
  1. È dotato di apertura mentale – I grandi imprenditori hanno una visione. Mantieni la mente aperta e flessibile, capace di reagire alle difficoltà, rivalutare le proprie idee e gli obiettivi prefissati, e in grado di usare il pensiero laterale.
  1. È positivo – Ci saranno sempre momenti di difficoltà, ma l’azienda li fronteggerà meglio se avrai creato una cultura dell’ottimismo. Serve una buona dose coraggio per farlo, devi davvero essere convinto di poter rendere possibile l’impossibile.
  1. È generoso – Cerca di essere imparziale, equo ed onesto. Dai il giusto valore al lavoro dei tuoi dipendenti e collaboratori.
  1. Sa comunicare – Nessuno ce la fa da solo. Il tuo team è una risorsa preziosissima e deve conoscere i tuoi progetti. Mantieni un ottimo livello di comunicazione con le persone con cui lavori, mettile a parte delle tue idee, aggiornale sulle novità e l’andamento progressivo delle attività.
  1. È responsabile – È sicuramente più facile dare la colpa dell’errore ad un altro piuttosto che assumersi le proprie responsabilità, ma nel lavoro di squadra è importante che ognuno riconosca e ammetta con umiltà i propri sbagli. Anche se a sbagliare è il capo.